29 marzo 2016

Silenzio Spento










Il silenzio spento di questa  notte
ristagna nelle mie cicatrici insane
e richiama assenze interminabili
al di là del niente
I suoi passi confusi
vuoti di immagini senza riposo
calpestano l'assurdo vociare
di ricordi sommersi
nelle illusioni cerebrali
La sua eco cade nel tempo
si allontana dalle ombre e
raggiunge il labirinto dei sogni dispersi
per scardinare quel dove che non ho mai
vissuto,
febbre della mia realtà.

  

                                              ©*Liolucy


25 marzo 2016

Ti













Ti cerco
Ti vedo
Ti sento
Intimità dell'anima
Linfa del mio essere
Vita del mio vivere
Tu


                 ©*Liolucy


10 marzo 2016

Pagine Di Sabbia


Aspetto che tutto ciò che è lontano
si avvicini
Aspetto che il vento del passato
chiuda le imposte
Aspetto che la luce del giorno
faccia sbocciare un fiore
In queste pagine di sabbia
aspetto Te
per morire tutta intera
corpo e anima
fra le tue braccia.


                                   ©*Liolucy


8 marzo 2016

Una Donna



Una donna fasciata in un abito elegante
una donna che custodisce il bello
una donna felice di essere serpente
una donna infelice di essere questo e quello.

Una donna che a dispetto degli uomini
diffida di quelle cose bianche
che sono le stelle e le lune
una donna cui non piace la fedeltà del cane.

Una donna nuova, appena nata
antica e dignitosa come una regina
una donna sicura e temuta
una donna volgare come una padrona.

Una donna così sospirata
una donna che nasconde tutto
nel suo incomprensibile interno
e che invece è uno spirito chiaro come il giorno.

Una donna, una donna, una donna.

Una donna talmente normale
che rischia di sembrare originale
uno strano animale, debole e forte
in armonia con tutto anche con la morte.

Una donna così generosa
una donna che sa accendere il fuoco
che sa fare l'amore
e che vuole un uomo concreto come un sognatore.

Una donna, una donna, una donna.

Una donna che resiste tenace
una donna diversa e sempre uguale
una donna eterna che crede nella specie
una donna che si ostina ad essere immortale.

Una donna che non conosce
quella stupida emozione
più o meno vanitosa
una donna che nei salotti non fa la spiritosa.

E se questo bisogno maledetto
lasciasse in pace i suoi desideri
e se non le facessero più effetto
i finti amori dei corteggiatori
allora ci sarebbero gli uomini
e un mondo di donne talmente belle
da non avere bisogno
di affezionarsi alla menzogna del nostro sogno.

Una donna, una donna, una donna.
Una donna, una donna, una donna.


2 marzo 2016

La Lama













Una lama nelle vene
le tue parole
la tua distanza
la tua indifferenza
Il senso del vuoto
divora il mio sangue e
sprofondo in
un abisso immobile
La terra abbandonata
del tuo amore per me
precipita nelle mie cicatrici,
lacrime funeree
Ed ora
i cadaveri dei miei giorni
sono ghiaccio
in attesa
del nulla costante.



                                     ©*Liolucy