26 gennaio 2014

Into The Wild




« C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo »
(Dalla lettera di Cristopher McCandless scritta all'amico Ronald Franz)

23 gennaio 2014

Dark Love


                                        sonnet CXLVII 

My love is as a fever, longing still                              Il mio amore è come una febbre, sempre avida
For that which longer nurseth the disease;                 di quel che ancor più aumenta il suo malessere,
Feeding on that which doth preserve the ill,               e che si nutre di quanto mantiene il suo morbo,
The uncertain sickly appetite to please.                      pur di soddisfare la sua fame insana.
My reason, the physician to my love,                         La ragione, medico del mio amore, furente
Angry that his prescriptions are not kept,                   perché le sue prescrizioni son trascurate,
Hath left me, and I desperate now approve                mi ha lasciato e, disperato, mi rendo conto
Desire is death, which physic did except.                  che il desiderio che medicina combatteva è morte.
Past cure I am,                                                            Sono un caso disperato,
now reason is past care,                                              abbandonato dalla ragione,
And frantic-mad with evermore unrest;                     furiosamente pazzo per le mie continue smanie;
My thoughts and my discourse as madmen's are,      ho pensieri e parole da mentecatto,
At random from the truth vainly expressed.              e vaneggio ben lungi dalla verità.
For I have sworn thee fair,                                         Perché t'ho giurata pura
and thought thee bright,                                             e t'ho pensata bella,   
Who art as black as hell, as dark as night.                 tu, nera come l'inferno, e come la notte scura.       

                                                                       
                                        (William Shakespeare) 
                                                            sonetto 147 

-------------------------------------------------------------------------------------------

                                       
".. E  VANEGGIO  BEN  LUNGI  DALLA VERITA'.
PERCHE'  T 'HO  GIURATO  PURO  E  T 'HO  PENSATO  BELLO,
TU,  NERO  COME  L'INFERNO,  E  COME  LA  NOTTE  SCURA."


19 gennaio 2014

Quel Che Rimane















Vorrei non averti mai conosciuto.
Vorrei che non mi avessi mai scritto quelle frasi d'amore.
Cedo spesso alla tentazione di rileggerle 
e rivivo il tuo essere uomo, la tua passione,
il tuo desiderio di me, le tue promesse.
Vorrei non averti mai conosciuto.
Cosa me ne faccio ora delle tue parole se Tu non sei qui con me?
Forse dovrei gettarle via, ma non posso
perché dentro quelle parole c'è tutto il tuo amore di un tempo
ed io, l'amore, non lo voglio buttare ...
Lo conservo prezioso nello scrigno del mio cuore
per quel Noi che è stato 
per quel Noi che si è spezzato.
Ma vorrei non averti mai conosciuto
se averti conosciuto ora significa
lacerante mancanza.

                                                                                  ©*Liolucy



immagine Web
..........................................................................................................................................................................................

                                      un altro attimo un altro spazio   RESPIRI

14 gennaio 2014

Tu Non Ci Sei Più

 











Tu  non  ci  sei  più.

In  questa  città  deserta  e  allucinata
l'urlo  della  notte
mi  investe  come  un'onda.
Passano  i  bus  senza  passeggeri,
le  strade  bagnate  riflettono  ombre  assenti,
le  vetrine  spente  sono  patetici  fantasmi.
Prigioniere  di  se  stesse,  le  insegne  sfarfallanti 
dei  bar  e  dei  ristoranti  vuoti 
sono  in  attesa  del nulla.
Le  pozzanghere  sono  abissi  oscuri che
inghiottono  le  mie  ossessioni 
e  i  miei  pensieri.
Nuvole  cupe  graffiano  i  tetti  delle  case,
e  le  finestre  -  come  occhi  stanchi  -
abbassano  il  loro  sguardo  al  mio  passaggio.
La  pioggia  continua  a  scrosciare 
con  le sue  lacrime  d'argento;
ostinata,
fuori  e  dentro  di  me, 
battendo  nel  vuoto. 
   
E  tu  non  ci  sei  più,
amore  mio.

©*Liolucy


10 gennaio 2014

Anima



Oltre i recessi
di un viaggio segreto
l'etereo pensiero
si fonde nello spazio 
dove vibra il desiderio.
Limpida e incorporea
l'anima mi nutre di sussurri
in attesa dell'esplosione
di un mattino 
negli occhi tuoi.

©*Liolucy


immagine web
..........................................................................................................................................................................................

un altro attimo un altro spazio  → DENTRO

7 gennaio 2014

Noi Due




come due fiori in un vaso
che si dissetano della stessa acqua




©*Liolucy

immagine web
..........................................................................................................................................................................................

un altro attimo un altro spazio  → INEVITABILMENTE NOI

4 gennaio 2014

Felicità


*
La felicità è una fregatura.
Se si è felici, anche per poco,
dopo si ha qualcosa da perdere.


©*Liolucy


immagine by Henxxx
..........................................................................................................................................................................................

un altro attimo un altro spazio  → SOLA

3 gennaio 2014

Ho Incontrato Un Albero




.. ho incontrato un albero bellissimo che mi ha fatto tremare il cuore ..
lui mi ha abbracciata ed io non mi sono più sentita sola

©Liolucy