26 settembre 2016

20 settembre 2016

Trasparenze Magnetiche













Pensieri scoordinati di
notte fine estate
penetrano
il margine silenzioso
dell'orizzonte e
trasparenze magnetiche
immerse nel
crepuscolo animico
cullano il mio rifugio
Da sempre.



                                               ©*Liolucy


16 settembre 2016

Brace













Fra queste mura,
all'ombra di un segreto dissennato,
il labbro del desiderio tesse sprazzi
d'argento.
Assaggio con gli occhi un frammento
primitivo
e l'immagine della tua pelle diventa
brace nella mente.
Mistiche fantasie riempiono di stelle
la terra in tempesta mentre mi
abbandono
al rivolo pulsante della mia acqua.
Scivola l'onda
e inghiotte la chiarità di un attimo e di
uno spazio spogliato del manto
di una lontananza acuta
che
si incarna nel languore risanatore
di bianche lacrime assetate di Te.




                                                       ©*Liolucy



8 settembre 2016

Carta Velina













nel disegno di una notte
urbana
che scioglie e ingoia
i pensieri
ricamo un sogno di
carta velina
che trafigge il cuore



                                                             ©*Liolucy


29 agosto 2016

Il Respiro dell'Infinito














mi è capitato di ascoltare il “suono” dello Spazio Profondo
registrato con speciali strumenti dagli astronauti della NASA.
ebbene, ascoltare il Respiro dell’Infinito mi ha molto impressionata.
non è stato confortante per certi versi ma, altresì,
mi ha regalato anche una fantastica sensazione di "pienezza"
sapere di farne parte;
sensazione accolta nel fugace attimo vissuto in quel preciso istante.

una sensazione rimasta indelebilmente incastonata nella mia mente.
apparteniamo tutti alla materia visibile e non visibile,
ma ce ne dimentichiamo continuamente, concentrati come siamo
alla ricerca di noi stessi in noi stessi o concentrati
nelle nostre piccolissime faccende quotidiane o di altra natura.
e, forse, è giusto che sia così.
percepire un senso di smarrimento e quel senso di Solitudine Cosmica
che mi pare pesare sulle mie spalle e sulle spalle
delle anime che incontro nel mio cammino è forse rendermi conto
di far parte, insieme agli altri, di quell’Infinito Inconoscibile
che respira e al quale vogliamo dare un nome o una figura simbolica.
penso che il dio che reputiamo essere dentro di noi venga dimenticato

nel momento in cui la consapevolezza dell’appartenenza
alla materia conosciuta e sconosciuta, 

visibile e invisibile, venga meno.
nell'attimo in cui ho sentito il respiro dell'Universo 

ho concluso che            
siamo granelli di polvere di stelle..   


                                                                                       


                                       ©*Liolucy



20 agosto 2016

Il Nodo













voleva scioglierlo in pianto
ma, si accorse che
gli faceva compagnia
e lo tenne
fra le tende azzurre della sua
opaca malinconia..



                                             ©*Liolucy

12 agosto 2016

Life











Movimento, cambiamento, trasformazione:
per me questa è la vita,
che si nasconde dietro ogni cosa,
che danza con me come un palloncino colorato,
che rimbalza dentro i miei piccoli istanti e
frantuma la corazza della logica per regalarmi
un segreto che respira e che, forse, vedo solo io.
e, allora, sento che il mio cuore sta per scoppiare,
sento che il mio cuore è quel palloncino colorato
che ora si innalza e ora precipita,
in un'altalena di emozioni che mi accompagnerà
finché avrò sentimento del mio vissuto.
sì,
la vita si nasconde dietro ogni cosa..

(a mio padre)


     ©*Liolucy



11 agosto 2016

(im)perfect











è il buio perfetto 
è la luce imperfetta
l'Essere che è dentro 
ognuno di noi.


                                       ©*Liolucy
  

2 agosto 2016

31 luglio 2016

Il Ritrattista













Catturava la vita con il riflesso di un sogno.
Sguardo dopo sguardo
in disparte dal mondo
si infrangeva sulla riva del reale e
- orfano fra gli specchi -
poneva sulle ginocchia delle meraviglie
il canto di un tramonto
testimone del miracolo.
Per rinascere ancora.



                                                               ©*Liolucy


11 luglio 2016

A Volte Spesso













A volte spesso ti penso dentro un abbraccio,
in un punto senza dimensione,  nella libertà di un istante.
A volte spesso ti sento dentro un'ebrezza,
in un segreto che respira,  nella significanza di un'attesa.
A volte spesso ti cerco dentro una ferita rimarginata,
in una speranza di vetro azzurro,  nella chiarità di un ricordo.
Ma, l'improvvisa verità sul greto della mia onda
sussurra a passi lenti che
mi manchi e che,
a volte troppo spesso,
tremo
pensando a Te.




                                                                                             ©*Liolucy


24 giugno 2016

16 giugno 2016

Mi Piace Ascoltare La Notte











Mi piace ascoltare la notte.
L'attendo in un silenzio che non è silenzio,
nello spazio spumoso di un tempo che mi appartiene.
Un fruscio lento mi avverte che si sta avvicinando.
Eccola!
Si è acquattata negli anfratti della mia pelle e sento
che esiste, pulsa, respira.
Mi avvolge con i suoi universi immaginari,
i suoi fantasmi inverocondi,
le sue tenebre ossute.
Si muove, si scioglie.
Indossa un mantello di buio sordo,
e i suoi passi vellutati
si insinuano tra le mie ciglia.
Comincia a correre, s'affretta, diventa sempre
più impaziente,
penetra, insolente, i miei occhi.
Ed allora, sì,
distinguo chiaramente la sua ombra blu fumo
che tesse
nostalgie di attimi forse mai esistiti.
Mi piace ascoltare con occhi ciechi
questa notte naufraga,
questa notte perfetta,
questa notte
cornice del mio essere.


                                                                                  ©*Liolucy



23 maggio 2016

attimiespazi
















Queste parole che non chiedono altro che di nascere,
queste parole che scrivo,
appena riempiono il foglio non mi appartengono più.
E questa frase che ho pensato ha la semplicità
di un'idea che vorrebbe macchiare di luce trasparente
la mia anima; e vorrebbe regalare ali senza ombre
al mio cuore, per apprendere una sfumatura
in più del mio vivere che scorre veloce
sulla liscia superficie di un attimo e di uno spazio.


                                                         ©*Liolucy


19 maggio 2016

Vuotoscuro













Lo sguardo vago e molle
della grigia disillusione si distese
ai margini di un tempo sgualcito
e l'ombra scarnificata della tristezza
si posò su pensieri acquosi e acri
Il lamento oscuro della solitudine
si trasformò in graffio insulso
in dolore mendicante
in sillaba afona
Cenere e prigionia
Naufragio e desolazione
Indefinito pianto
In una stanza buia.



                                                     ©*Liolucy


14 maggio 2016

Luna














Eburnea
Silenziosa  e inquieta
Intimo torpore del sogno
Lacrima ritmica  della ragione
Definisci il suono del pensiero
Indossi il velo del controsenso
E catturi la verità eterna
Del mio amore per Lui.


                           ©*Liolucy


9 maggio 2016

Trasparenze




Nel disordinato crepuscolo dei pensieri
l'orizzonte dei sogni penetra la vita
E muoio amando


 ©*Liolucy




7 maggio 2016

Primavera



calici di colori, profumi silenziosi, fragranze cristalline
trillo di una stagione , melodia del senso, vita che cammina


   ©*Liolucy


5 maggio 2016

Memo


un chilo di patate novelle..
basilico fresco..
panna montata per le fragole..
telefonare al sole
fissare appuntamento con il vento
addormentare le stelle
sospirare alla luna.


                                   ©*Liolucy


30 aprile 2016

Full Immersion













Ed ora chiudere gli occhi
Sprofondare in vecchi tenaci ricordi
Fluttuare in un tempo sconnesso e confuso
Ingoiare giornate addormentate su
fragili ed effimere realtà
Ecco
L'ombra spenta delle sensazioni
spiega la sua vela consumata
per raggiungere
la riva di un oblio impuro
E allora

Chiudere gli occhi
Diluire il dove dei miei pensieri dilatati
Scardinare memorie riciclate nell'intima
febbre dell'essere
Per assistere immobile e clandestina
a tutto ciò
che non accade.



                                       ©*Liolucy


16 aprile 2016

Cercami



















Cercami nell'arcobaleno di un'insegna luminosa,
alla fine di una strada acciottolata,
fra le ossa infrante di una città caotica.
Cercami nella fiamma fresca di una sorgente,
nella curva dolce e titubante di una pallida collina,
sul bordo di una timida margherita addormentata.
Cercami nella rilegatura di un libro prezioso,
nel riflesso incerto di un paio di occhiali da sole,
nella bocca sorridente di un bambino fra le nuvole.
Cercami nella malinconia di una luna inquieta,
fra le ali di una notte distratta e scostumata,
nelle pieghe di un giorno che diventa giorno improvvisamente.
Cercami nell'incavo della tua mano pronta a stringere un'altra mano,
in una goccia di luce caduta dal tuo sguardo,
nel riverbero tumultuoso del tuo divenire.
Cercami ovunque i tuoi passi ti condurranno e,
quando mi avrai trovata, stringimi forte al tuo petto e ai tuoi pensieri,
per farmi viaggiare tra gli incendi delle tue emozioni.
Cercami ovunque nel tempo,
perché
è lì che io ti amo.



                                                                           ©*Liolucy


10 aprile 2016

Il Velo













Il velo del silenzio
è manto ancestrale
dai mille bagliori
Vibrano colori nei
pensieri di luce riflessa
e vive sotto altre spoglie
il ciclo del divenire
Etereo sussurro
Gesto incorporeo
Essenza dell'anima.


            ©*Liolucy


5 aprile 2016

29 marzo 2016

Silenzio Spento










Il silenzio spento di questa  notte
ristagna nelle mie cicatrici insane
e richiama assenze interminabili
al di là del niente
I suoi passi confusi
vuoti di immagini senza riposo
calpestano l'assurdo vociare
di ricordi sommersi
nelle illusioni cerebrali
La sua eco cade nel tempo
si allontana dalle ombre e
raggiunge il labirinto dei sogni dispersi
per scardinare quel dove che non ho mai
vissuto,
febbre della mia realtà.

  

                                              ©*Liolucy


25 marzo 2016

Ti













Ti cerco
Ti vedo
Ti sento
Intimità dell'anima
Linfa del mio essere
Vita del mio vivere
Tu


                 ©*Liolucy


10 marzo 2016

Pagine Di Sabbia


Aspetto che tutto ciò che è lontano
si avvicini
Aspetto che il vento del passato
chiuda le imposte
Aspetto che la luce del giorno
faccia sbocciare un fiore
In queste pagine di sabbia
aspetto Te
per morire tutta intera
corpo e anima
fra le tue braccia.


                                   ©*Liolucy


8 marzo 2016

Una Donna



Una donna fasciata in un abito elegante
una donna che custodisce il bello
una donna felice di essere serpente
una donna infelice di essere questo e quello.

Una donna che a dispetto degli uomini
diffida di quelle cose bianche
che sono le stelle e le lune
una donna cui non piace la fedeltà del cane.

Una donna nuova, appena nata
antica e dignitosa come una regina
una donna sicura e temuta
una donna volgare come una padrona.

Una donna così sospirata
una donna che nasconde tutto
nel suo incomprensibile interno
e che invece è uno spirito chiaro come il giorno.

Una donna, una donna, una donna.

Una donna talmente normale
che rischia di sembrare originale
uno strano animale, debole e forte
in armonia con tutto anche con la morte.

Una donna così generosa
una donna che sa accendere il fuoco
che sa fare l'amore
e che vuole un uomo concreto come un sognatore.

Una donna, una donna, una donna.

Una donna che resiste tenace
una donna diversa e sempre uguale
una donna eterna che crede nella specie
una donna che si ostina ad essere immortale.

Una donna che non conosce
quella stupida emozione
più o meno vanitosa
una donna che nei salotti non fa la spiritosa.

E se questo bisogno maledetto
lasciasse in pace i suoi desideri
e se non le facessero più effetto
i finti amori dei corteggiatori
allora ci sarebbero gli uomini
e un mondo di donne talmente belle
da non avere bisogno
di affezionarsi alla menzogna del nostro sogno.

Una donna, una donna, una donna.
Una donna, una donna, una donna.


2 marzo 2016

La Lama













Una lama nelle vene
le tue parole
la tua distanza
la tua indifferenza
Il senso del vuoto
divora il mio sangue e
sprofondo in
un abisso immobile
La terra abbandonata
del tuo amore per me
precipita nelle mie cicatrici,
lacrime funeree
Ed ora
i cadaveri dei miei giorni
sono ghiaccio
in attesa
del nulla costante.



                                     ©*Liolucy


29 febbraio 2016

Dolceamaro










La sua piccola figura
si specchiò nel pozzo della malinconia
prigioniera dell'angoscia
di un risveglio senza sole
Il nonsenso del naufragio
di colori
suoni e profumi
camminava in una nebbia cardiaca
molle e rassegnata
Il frutto dolceamaro
di un sogno fantasma
picchiava nel pensiero
sanguinava dalle ferite
senza parole
senza occhi
Quando nello specchio rimasero
soltanto le rughe della sua fronte
si spogliò della solitudine che
assomigliava alla morte
e ricominciò un nuovo giorno
screziato di infinito.


©*Liolucy



23 febbraio 2016

Proiezioni

               
                










Freschezze
immote di memorie azzurre
Assenze
tacite sottovuoto spinto
Residui
indifferenziati di parole non dette
Due anime
senza volto
Noi.


                                        ©*Liolucy


21 febbraio 2016

Vivere













- che cosa fai nella vita?

- la mia occupazione principale è
  vivere sognando e sognare vivendo


©*Liolucy

17 febbraio 2016

Velluto












In questa notte ferma e oscura
aggiungerò qualche coperta in più
per attenderti nel sussulto
tardivo di una lacrima
Una nuvola d'argento
divorerà il mio dolore
e una brezza dolcissima
cavalcherà il fremito dell'oblio
Il velluto blu della mia ombra
scorrerà fra queste parole
scritte sottovoce
ed il tempo
rinascerà imperfetto.


                                                   ©*Liolucy


12 febbraio 2016

Metropolitana













Il serpente di vetro e lamiera giunge ringhiando sulle rotaie
nella semioscurità di una metropolitana sorda e sguarnita.
Ti vedo scendere dal vagone cigolante e,
prima che tu riprenda i malinconici passi,
ti blocchi in fermo immagine per un istante
guardandoti attorno e
cercando qualcosa di perduto o forse mai avuto,
ma non riesci a vedermi;
non riesci a vedere che sono qui
solo per Te,
piccolo fragile
amore mio.



                                                                             ©*Liolucy


8 febbraio 2016

Immagine













Mi ritorni in mente
ed ascolto il tuo volto attraverso
il vento che scivola dalle mie mani.
Il pensiero rimbalza nei sensi come
un libro taciuto
e vorrei averti qui
dove
l'infinito
ha il sapore della tua bocca.


                                            ©*Liolucy


----------------------------------------------------------------
© riproduzione foto vietata - ogni utilizzo non autorizzato sarà perseguito civilmente e penalmente  ©

2 febbraio 2016

Sfumature




il mare, il vento, i fiori, l'azzurro, le note di un pianoforte,
un bambino tenuto per mano dalla sua mamma nel suo percorso:
piccoli frammenti incastrati nel mio cuore,
significanze di vita che mi appartengono..

Lucy


31 gennaio 2016

Ritratto













L'amore che nutriva, coccolava e proteggeva
era il segnalibro
sempre presente tra le pagine della sua vita.
L'anima si muoveva con intensità nel languido
chiarore dei suoi giorni
e l'effetto lucido delle notti
era aggregato sentimentale di un vento silenzioso
che la sospingeva verso sogni rarefatti.
Quando si rifugiava  in un momento perfetto
fendeva un passato ingordo di se stesso
per spiaggiare tra le pieghe di una pallida illusione
e per poter amare ancora
nella freschezza calma
di un'aurora da sfogliare.


                                     ©*Liolucy